CSV Excel CSV

Condizioni Generali di Contratto (CGC)

§ 1 Aspetti generali

  1. La ditta rapidmail GmbH, con sede in Augustinerplatz 2, 79098 Freiburg i.Br. Germania (di seguito brevemente denominata "rapidmail") gestisce in internet, all’indirizzo web: www.rapidmail.de, il sistema marketing per email rapidmail.de (di seguito denominata "rapidmail.de").
  2. L’offerta è destinata esclusivamente ad imprenditori (§ 14 BGB) così come a persone giuridiche di diritto pubblico ed enti di diritto pubblico con patrimonio separato, pertanto non ai diretti consumatori (§ 13 BGB).
  3. L’uso dei servizi offerti da rapidmail.de è definito esclusivamente in conformità alle presenti condizioni generali di contratto se non stabilito diversamente nell’ambito contrattuale per casi particolari. Condizioni generali dei clienti che si discostino da esse sono espressamente escluse.

§ 2 Termini e definizioni

Ai sensi di queste condizioni generali è oppure sono:
  1. "Utenti" i destinatari dell’offerta ai sensi del § 1 par. 2, che usano i servizi di rapidmail.de;
  2. "Clienti" gli Utenti, che si sono registrati con i loro dati completi presso rapidmail.de e che pertanto possono usare la gamma completa dei servizi di rapidmail.de;
  3. "Account" il conto degli Utenti presso rapidmail.de;
  4. "Mailing" un’email circolare inviata attraverso rapidmail.de.

§ 3 Modalità Demo

  1. In seguito all’inserimento iniziale dell’indirizzo email, del nome utente per il login così come della password, l’utente con tale modo ha la possibilità di provare i servizi di rapidmail.de prima dell’inizio dell’uso a pagamento, ma con una funzionalità limitata.
  2. La modalità demo è un servizio offerto volontariamente da rapidmail. Non esiste alcun diritto al servizio o alla soddisfazione di determinate richieste, in particolare, anche alla sua disponibilità. rapidmail può interrompere in qualsiasi momento la modalità demo senza obbligo di fornire spiegazioni.
  3. Il § 8 fino a § 14 di queste condizioni generali sono valide anche per la modalità demo.

§ 4 Registrazione come Cliente, stipula del contratto

  1. L’uso completo di tutte le funzioni di rapidmail.de prevede una registrazione duratura quale Cliente. La registrazione avviene con l’inserimento online dei dati necessari nel formulario per ciò predisposto. Con la conclusione del processo di registrazione l’utente presenta un’offerta vincolante per la stipula di un contratto con oggetto l’uso dei servizi di rapidmail.de. rapidmail si riserva, inoltre, il diritto in casi specifici di richiesta la spedizione per posta o fax della richiesta invece della registrazione online.
  2. L’utente può interrompere il processo di registrazione in ogni momento con la chiusura della finestra del Browser o abbandonando la pagina. La pagina della visione generale visualizzata prima del termine della registrazione permette all’utente di controllare ancora una volta i suoi dati immessi nei campi e in caso di presenza di errore in un campo di immissione, di effettuare la correzione premendo il pulsante "Indietro". Per la stipula del contratto è disponibile solo la lingua tedesca. La richiesta sarà salvata da rapidmail, inviata all’utente con la email di conferma e in caso di perdita di documentazione, può essere spedita all’utente su richiesta scritta di quest’ultimo.
  3. Attraverso l’attivazione dell’account si realizza un contratto efficace di fornitura di servizi tra le due Parti. Il Cliente sarà informato riguardo all’attivazione con una email.

§ 5 Servizi offerti da rapidmail.de

  1. rapidmail.de mette a disposizione del Cliente un account. Nel suo account sono disponibili numerose funzioni gratuite come ad es. il caricamento (upload) della creazione di liste di indirizzi o la progettazione e preparazione di email per la spedizione. La comunicazione dei dati con rapidmail.de avviene online, tramite l’accesso internet e per mezzo del browser. La garanzia di una determinata disponibilità delle funzioni gratuite menzionate di rapidmail. non è oggetto dei servizi di rapidmail.de.
  2. La spedizione di mailing attraverso rapidmail.de è un servizio a pagamento. rapidmail riguardo a ciò non ha l’obbligo di assicurare uno specifico successo. Più precisamente, rapidmail non può garantire che le email inviate attraverso il servizio rapidmail.de, saranno effettivamente ricevute dai destinatari. rapidmail si impegna tuttavia, ad effettuare tutte le operazioni necessarie affinché le email siano trasferite nella rete pubblica di Internet verso i destinatari forniti dal Cliente in conformità alla disponibilità regolamentata al paragrafo 3.
  3. rapidmail offre una disponibilità del 95% al mese (calendario) della funzione di spedizione dei mailing. Non sono compresi quei periodi durante i quali l’uso è limitato o interrotto da motivi tecnici plausibili oppure da lavori di manutenzione necessari, al di là del controllo gestionale e volontà di rapidmail. I lavori di manutenzione di rapidmail avvengono in intervallo di tempo tra le ore 18.00 e le 24.00 nei giorni lavorativi. La durata complessiva di tali lavori di manutenzione per mese di calendario può essere di 12 ore al massimo.
  4. rapidmail riceve una copia di ogni mailing, e si riserva il diritto di controllare in seguito il mailing riguardo ad eventuali violazioni giuridiche e contrattuali. Il controllo avviene, salvo un particolare motivo, soltanto a campione. Non esiste un obbligo di controllo del contenuto di un mailing.
  5. Gli obblighi di rapidmail non comprendono l’accesso o connessione del Cliente a internet oppure attività di linee di dati o network di dati nell’ambito dell’internet pubblico. rapidmail esclude quindi ogni responsabilità per il funzionamento di tali reti di dati o linee di dati rispetto ai suoi server. rapidmail non è responsabile, inoltre, per eventuali interruzioni di energia elettrica o per interruzioni o guasti di network o server, non avendo rapidmail nessun controllo su di essi.
  6. Altri dettagli riguardo a servizi e funzioni sono descritti sulle pagine del sito di rapidmail.de. in internet. rapidmail ha la facoltà di effettuare aggiornamenti ed ampliamenti autonomamente del sito rapidmail.de, nella misura in cui ciò sia per il Cliente ragionevole e possibile. rapidmail ha inoltre la facoltà, di vincolare l’attività del suo servizio al rilascio di una separata dichiarazione riguardo all’osservanza di regolamenti anti-spam per posta o fax.
  7. rapidmail ha la facoltà di fornire i suoi servizi attraverso terzi.
  8. rapidmail, inoltre, offre al Cliente la possibilità di ordinare altri servizi addizionali a pagamento. Per l’ordine di servizi addizionali a pagamento è valido il § 4.

§ 6 Prezzi, pagamento

  1. Sono validi i prezzi concordati nell’ambito contrattuale. Il Cliente sarà informato dei costi corrispondenti ogni volta, prima della spedizione di un mailing oppure di un ordine riguardante un servizio a pagamento. Tutti i prezzi indicati sono da considerarsi netti (più IVA, da calcolare).
  2. rapidmail a sua discrezione controlla e calcola i compensi concordati subito dopo l’invio del mailing oppure nell’ambito di una fatturazione complessiva mensile. Le fatture saranno emesse sull’account del Cliente. Il Cliente sarà informato sul suo account del rilascio di una fattura tramite email.
  3. Il pagamento avviene sostanzialmente per delega bancaria (addebito autorizzato sul conto corrente). In caso di accordo di delega bancaria il Cliente autorizza rapidmail alla stipula del contratto, a riscuotere le somme fatturate prelevandole dal suo conto corrente bancario valido.
  4. Se l’accordo prevede il versamento della somma su fattura, il pagamento deve avvenire entro 7 (sette) giorni dalla data di pervenimento della fattura.
  5. rapidmail ha inoltre la facoltà di richiedere il pagamento anticipato.
  6. Un pagamento è considerato come avvenuto, quando rapidmail può disporre effettivamente della somma versata. Pagamenti parziali o rateali sono possibili se ciò è stato concordato contrattualmente.
  7. Il Cliente deve considerare il calcolo prioritario da parte di rapidmail dei debiti precedenti, esigendone il pagamento. Se esistono già crediti da riscuotere, ad esempio costi di sollecitazioni di pagamento, rapidmail conteggerà ed esigerà dapprima il pagamento di tali costi, in seguito degli interessi maturati e infine della somma principale.
  8. In caso di ritardo del pagamento rapidmail ha la facoltà di bloccare l’account del Cliente per tutta la durata di tale ritardo. Altri diritti o richieste non saranno da ciò influenzati.

§ 7 Divieto di compensazione

Il Cliente può compensare le richieste di rapidmail solo con contropretese incontestate o dotate di effettiva validità giuridica.

§ 8 Obblighi accessori

  1. Tutti gli utenti di rapidmail.de devono garantire un corretto comportamento riguardo agli obblighi, la cui mancata osservanza può produrre effetti negativi, in particolare ad una risoluzione del contratto e richieste di risarcimento del danno. Questi obblighi di comportamento sono qui di seguito elencati.
  2. L’Utente deve:
    1. fornire informazioni complete e veritiere necessarie per il raggiungimento degli scopi contrattuali, alla registrazione correttamente avvenuta e alle richieste in altre occasioni,
    2. in caso di una modificazione successiva dei dati richiesti correggerli subito con la funzione di gestione per ciò prevista,
    3. assicurarsi che il nome Utente e la relativa password, così come il link per il login rapido non siano resi accessibili o noti a terze persone,
    4. impedire ogni utilizzo dei servizi di rapidmail.de accessibili con il proprio account attraverso terzi,
    5. informare subito rapidmail all’indirizzo info@rapidmail.de, nel caso avvenga un uso abusivo della password o dell’account, oppure della esistenza di indizi per un uso abusivo imminente.
  3. L’Utente ha l’obbligo, in particolare, di non usare i servizi di rapidmail in modo illegale, abusivo o immorale e di rispettare le leggi così come i diritti di terzi. Ciò include i seguenti obblighi:
    1. L’Utente garantisce che i contenuti da egli salvati sul suo account o attraverso di questo diffusi non violano disposizioni legali relative alla protezione dei minori, diritti generali della persona, così come altri diritti di tutela, in particolare diritti d’autore, dei marchi, delle ditte commerciali di terzi. L’Utente deve controllare prima di ogni salvataggio dei dati e di ogni invio di un mailing se egli possiede il diritto d’uso relativo ai contenuti (ad es. testi, foto, immagini, grafiche, video, musiche, saggi o campioni). Nel caso di fotografie e video un ulteriore controllo è necessario per stabilire se esiste il necessario consenso della persona raffigurata; senza tale consenso non è ammesso il salvataggio o la diffusione.
    2. L’Utente non deve salvare né diffondere dati contenenti materiale pornografico, immorale, discriminatorio, razzistico, di atteggiamenti estremisti di destra oppure ostili ed irrispettosi dal punto di vista religioso.
    3. L’Utente assume l’obbligo di
      1. salvo l’eccezione del § 7 par. 3 UWG, di spedire mailing esclusivamente a destinatari dai quali egli abbia un espresso consenso separato per la consegna, indipendentemente da altre dichiarazioni e condizioni contrattuali,
      2. essere chiaramente riconoscibile quale mittente di un messaggio pubblicitario,
      3. inserire nelle sue email i contatti della ditta, veritieri e completi, in conformità al § 5 par. 1 della legge tedesca sui telemedia [Telemediendienstegesetzes (TMG)],
      4. integrare al fine di evitare invii futuri a destinatari nei suoi mailing, un’opzione gratuita e semplice da usare con cui sia possibile l’interruzione di spedizioni di email sostanzialmente attraverso il destinatario, senza conoscenza di dati d’accesso (ad esempio login e password.). Le interruzioni, inoltre, devono poter essere immediatamente effettuate.
      5. togliere gli indirizzi email dei provider di servizi internet interessati dalla lista del mailing, se dopo l’invio a questi indirizzi sono avvenuti tre hard-bounce (ritorni) e
      6. di fornire a rapidmail il nome di un interlocutore con indirizzo email e numero di telefono per reclami; il tempo massimo di reazione deve essere di 24 ore in giorni lavorativi.

      Su richiesta, l’Utente rapidmail deve spiegare per iscritto, in quale modo sono stati acquisiti gli indirizzi email. rapidmail ha inoltre la facoltà di richiedere all’Utente, la presentazione di dichiarazioni di consenso da parte del destinatario. Ciò vale in particolare in caso di ordine e uso dei servizi addizionali "Statistica destinatari" da parte dei clienti.

    4. L’Utente osserva le direttive legali della protezione e della sicurezza dei dati, ciò particolarmente anche riguardo alle disposizioni per il commercio di indirizzi nel §§ 28 pag. seg. BDSG così come del §§ 13 pag. seg. TMG.
    5. L’Utente garantisce che in caso di spedizioni di email in altri Paesi non saranno violate le leggi in essi vigenti.

    rapidmail si riserva il diritto in determinati casi, di subordinare la continuazione del suo servizio alla consegna di una dichiarazione separata riguardo all’osservanza delle precedenti disposizioni, per posta o per fax.

  4. In caso di una violazione degli obblighi secondo il paragrafo 2 o 3, rapidmail ha la facoltà, a sua discrezione, di bloccare all’occorrenza contenuti corrispondenti con effetto immediato in forma temporanea e/o cancellarli e/o escludere l’Utente temporaneamente o definitivamente dall’offerta e/o risolvere il contratto senza preavviso. Lo stesso vale nel caso rapidmail sarà informato da terzi che l’Utente, violando gli obblighi definiti nel paragrafo 3 diffonde o ha pronti contenuti, a condizione che l’affermazione di una violazione di legge non sia un’evidente inesattezza. Anche senza violazione degli obblighi rapidmail ha la facoltà bloccare l’account, a condizione che, e finché esistano indizi attraverso terzi di un impiego esistente o potenziale abusivo dell’account.
  5. L’Utente è obbligato al risarcimento nei confronti di rapidmail riguardo ai danni provocati dalla violazione degli obblighi, a meno che egli non ne sia responsabile. L’Utente esonera rapidmail da tutti gli effetti negativi risultanti e provocati dall’utilizzo da parte di terzi e pertanto a causa delle azioni dannose dell’Utente responsabile.
  6. Nel caso di una violazione riguardo all’obbligo relativo ai contatti della ditta, in conformità al par. 3 num. 3 c), rapidmail comunicherà ai destinatari del mailing, alla loro prima richiesta, il nome e l’indirizzo valido del Cliente.

§ 9 Diritti di tutela, liste di referenze

  1. L’Utente si impegna con grande attenzione a rispettare i diritti di terzi (§ 8 par.3 num. 1).
  2. Nel caso in cui l’Utente, in relazione ai servizi di rapidmail, diffonde oppure ha pronti contenuti, ai quali sono connessi diritti di autore o altri diritti a egli spettanti, rapidmail ha il diritto ad atti di realizzazione, che corrispondono al fine dei suoi singoli servizi per la durata della fornitura di tali servizi.
  3. rapidmail ha il diritto di elencare nella lista delle referenze, la ditta e il logo del Cliente e di pubblicarli in Internet o su carta stampata quale informazione oggettiva da pubblicare. Un uso ulteriore che oltrepassi quello sopra menzionato non è ammesso. Entrambe le Parti, inoltre, hanno il diritto alla pubblicazione di comunicati stampa con breve descrizione della collaborazione o di singoli progetti.
  4. I contenuti dell’offerta di rapidmail.de in internet sono protetti dalla tutela dei diritti di autore. Non è ammesso pertanto all’Utente di copiare tali contenuti oltrepassando l’uso garantito in casi specifici da parte del titolare dei diritti, di rielaborarli e/o di diffonderli.

§ 10 Riservatezza e protezione dei dati

  1. I dati messi a disposizione dall’Utente saranno salvati e impiegati da rapidmail esclusivamente per i fini derivanti da questo contratto e osservando le disposizioni legali relative alla protezione dei dati (vedi anche la dichiarazione riguardo alla protezione dei dati di rapidmail).
  2. Per la osservanza delle direttive della protezione dei dati da parte dell’Utente vale il § 8 par. 3 num. 4.

§ 11 Responsabilità

  1. assume l'impegno di risarcimento di danni o risarcimento per costi inutili, indipendentemente dalla ragione legale (ad es. derivanti da rapporti obbligatori contrattuali e simili, violazione di obblighi e atti non ammessi), solo nella seguente misura:
    1. La responsabilità in caso di premeditazione e da garanzia è illimitata.
    2. In caso di grande trascuratezza rapidmail è responsabile nei confronti degli imprenditori per il valore del danno tipico e prevedibile alla stipula del contratto. rapidmail, inoltre, risponde illimitatamente nei confronti di altri utenti.
    3. La responsabilità per trascuratezza lieve è esclusa. Nel caso di violazione colposa di un obbligo contrattuale sostanziale, il cui adempimento rende in primo luogo possibile il corretto perseguimento dei fini contrattuali e sulla cui costante osservanza il partner contrattuale può contare (obbligo fondamentale), rende responsabile rapidmail solo per il valore del danno tipico e prevedibile alla stipula del contratto.
    4. Nel caso rapidmail sia in ritardo riguardo alla prestazione del servizio, rapidmail è responsabile illimitatamente, anche in casi accidentali, a meno che il danno anche in caso di prestazione puntuale sarebbe comunque avvenuto. La responsabilità è inoltre esclusa per lieve trascuratezza.
  2. A rapidmail rimane aperta l’opzione di obiezione per concorso di colpa. L’Utente ha in particolare l’obbligo della sicurezza dei dati usando la tecnica più attuale e moderna.
  3. Per quanto la responsabilità di rapidmail è illimitata o esclusa, ciò vale anche per la responsabilità personale del dipendente, sostituto e lavoratori ausiliari di rapidmail.
  4. In caso di morte, ferimento, danni alla salute e diritti derivanti dalla legge sulla responsabilità per danno da prodotti sono applicabili le disposizioni legali valide.

§ 12 Prescrizione

  1. Il termine di prescrizione è di
    1. un anno per diritti di rimborso del compenso per rinuncia o riduzione, non meno di tre mesi, tuttavia, dalla consegna della dichiarazione di recesso o riduzione;
    2. un anno per altri diritti derivanti da vizi della cosa;
    3. un anno per diritti derivanti da vizi giuridici, nel caso il vizio giuridico non rientri nel diritto di esclusiva di terzi, e per tale ragione la terza persona può pretendere la consegna o distruzione degli oggetti ceduti o affidati al Cliente;
  2. La prescrizione inizia salvo una regolamentazione diversa derivante da contratto individuale nei casi del par. 1 lett. a) fino a c) secondo le disposizioni di legge del diritto di garanzia applicabile, nel caso della lettera d) a partire dal momento in cui il Cliente ha preso conoscenza delle circostanze dalle quali scaturisce il diritto oppure ha dovuto conoscere senza grave colpa.
  3. La prescrizione subentra al più tardi alla scadenza del termine massimo stabilito nel § 199 BGB (Codice civile tedesco).
  4. Nel caso di risarcimenti dei danni e di rimborso di costi per intenzionalità, grave colpa, garanzia, dolo e nei casi definiti nel § 11 par. 4, sono tuttavia validi i termini legali di prescrizione.

§ 13 Durata del contratto e disdetta

  1. Il contratto di prestazione di servizi non ha una scadenza determinata. Il contratto può essere però disdetto da entrambe le Parti con un termine di 14 giorni.
  2. Il diritto di disdetta del contratto per ragioni importanti rimane valido.
  3. La disdetta deve avvenire per iscritto oppure può essere comunicata per fax.
  4. Allorché la disdetta acquista efficacia, l’account del Cliente sarà bloccato e i contenuti in esso memorizzati saranno cancellati. Il Cliente è tenuto a produrre copie di tutti i dati da egli memorizzati su rapidmail.de ed a tenerle a disposizione.

§ 14 Altri aspetti giuridici

  1. È valido il Diritto della Repubblica federale di Germania con esclusione del Diritto di compravendita internazionale (conv. ONU).
  2. Il foro competente per tutte le controversie derivanti da contratti stipulati in base a queste condizioni generali di vendita e ad esse connesse, nel caso di contratti tra commercianti, persone giuridiche di diritto pubblico oppure enti di diritto pubblico con patrimonio separato, è quello di Amburgo. Per azioni legali e richieste da parte di rapidmail nei confronti dell’Utente oltre ad Amburgo è valido ogni altro luogo dove abbia sede il foro legale competente dell’Utente.

È valido il Diritto della Repubblica federale tedesca con esclusione del Diritto di compravendita internazionale (conv. ONU). Il foro competente per tutte le controversie derivanti dal contratto stipulato in base a queste condizioni generali di vendita e ad esse connesse, è per contratti tra commercianti, persone giuridiche di diritto pubblico oppure enti di diritto pubblico con patrimonio separato, quello di Amburgo e per azioni legali e richieste nei confronti dell’Utente, oltre ad Amburgo è valido ogni altro luogo dove abbia sede un foro legale competente.

Aggiornamento: Marzo 2011