CSV Excel CSV
Blog

Inviare immagini inline

Anche l’occhio vuole la sua parte: come inviare le immagini che i vostri destinatari vedranno.

Ogni giorno nella vostra casella della posta elettronica arrivano newsletter di tutti i tipi. Avete mai notato che le immagini nella newsletter non sono sempre visualizzate automaticamente all’apertura dell’email?

Alcuni programmi di posta elettronica, ad es. Outlook o Thunderbird, infatti, non visualizzano le immagini automaticamente. Ciò succede perché le immagini non sono inviate direttamente con l’email, bensì salvate su un server ed esse vengono scaricate solo aprendola. Poiché i contenuti esterni potrebbero contenere file pericolosi, alcuni programmi di posta elettronica non li caricano automaticamente, ma lasciano che decida il destinatario.

Immagini da link contro quelle inline: qual è la differenza?

Le immagini collegate con un link non vengono inviate insieme con l’email, sono bensì salvate presso un server. Il programma di posta elettronica di solito carica le immagini solo dopo l’apertura dell’email. Un grande svantaggio delle immagini scaricate da un link è quello della cautela dei programmi di posta elettronica più usati e delle piattaforme di webmail nel visualizzare le immagini per ragioni di sicurezza. Il destinatario deve prima “consentire” manualmente la visualizzazione, scaricando in seguito le immagini. Per tale ragione, si prolungano cosi i tempi di caricamento di un’email e il destinatario della vostra newsletter dovrà attendere per vederla visualizzata completamente sullo schermo. Il download manuale delle immagini rappresenta naturalmente una limitazione e il tasso di lettura della vostra newsletter diminuisce.

Le immagini integrate (immagini inline) cioè inserite nell’email, sono compresse e inviate con la newsletter. Quando l’email è stata aperta, a una nuova apertura non è necessaria una connessione internet, le immagini sono inoltre visualizzate correttamente. Il grande vantaggio: I vostri lettori non devono compiere alcuna azione per vedere la newsletter completa. Uno svantaggio delle immagini inline e che le email hanno dimensioni un po’ più grandi rispetto a quelle che usano le immagini referenziate. Ciò è tuttavia trascurabile, poiché le immagini devono essere scaricate una volta soltanto.

Dove trovo queste impostazioni su rapidmail?

Al momento di creare un mailing, a destra, nell’Editor, avete l’opzione di integrare le immagini inserendole nel vostro mailing. Vi spieghiamo dove trovarle nella nostra banca dati aiuto .

Prestare attenzione al fatto che: indipendentemente dal fatto che spediate le vostre newsletter con immagini integrate oppure referenziate, il mailing non deve essere sovraccaricato con immagini. Le immagini dovrebbero, infatti, essere equilibrate affinché arricchiscano la vostra newsletter, visualizzando il contesto o la presentazione del prodotto. Troppe immagini o grafiche aumentano le dimensioni del mailing e possono avere un peggioramento del tasso di recapito come risultato.


nessuna parola chiave
pubblicato: 04.10.2019

Tutti i post del Blog
%

Registratevi entro il 30.09.2021
e approfittate di un invio gratuito omaggio fino a 2.000 destinatari.

Registrazione gratuita