CSV Excel CSV
Blog

La checklist di controllo per l’invio di newsletter

image

Può capitare di accorgersi di un errore solo dopo avere inviato una newsletter e per evitare ciò abbiamo preparato un’utile checklist per un’efficace controllo:

L’oggetto scelto è quello giusto?
Sintetizzate il contenuto della newsletter in una frase che sia la più breve possibile. Se avete duplicato un vecchio mailing, adattate in questo caso l’oggetto. 

Le informazioni sul mittente sono corrette?
Avete scelto l’indirizzo del mittente giusto? Il mittente è visualizzato correttamente? 

La lista di destinatari scelta è quella giusta?
Per essere sicuri di avere effettivamente inserito i destinatari corretti, potete visualizzare la vostra lista di destinatari con un click aprendo una nuova finestra del vostro browser e controllare così i destinatari.

Avete controllato grammatica e ortografia?
Una delle soluzioni può essere il correttore di Microsoft Word e un ulteriore controllo eseguito da un’altra persona. 

Tutte le informazioni importanti sono presenti?
Se pubblicizzate un evento, ad esempio, dovreste soddisfare le seguenti domande: Cosa? Quando? Dove? Controllate due volte per essere sicuri che i dati dell’evento siano inseriti correttamente o per verificare se qualche numero sia stato scritto invertito.

Il link di cancellazione dal mailing è presente?
In ogni mailing deve essere presente un link di disiscrizione funzionante. Ciò permette di evitare che i lettori delle vostre newsletter classifichino l’email come spam nel caso non desiderino riceverla nuovamente.

Colofone (impressum, note legali) presente?
Il colofone (o impressum, crediti, ecc.) in una newsletter è assolutamente indispensabile. È richiesto legalmente, dimostra professionalità e contribuisce pertanto all’immagine aziendale. 

Tutti i pulsanti e i link sono funzionanti?
Eseguite un test d’invio e poi fate click voi stessi sui pulsanti, link, immagini, ecc. per una conferma. Tutti i link collegano esattamente ai siti voluti?

Il logo funziona anche come link?
Un logo è sempre utilizzato per collegare intuitivamente con un click al sito o alla pagina iniziale. Un’alternativa è collegare il logo, tramite un link, a un indirizzo email, cui si può rispondere.

La visualizzazione sui dispositivi mobili è corretta?
Guardate l’anteprima di visualizzazione dei vostri mailing su diversi dispositivi oppure eseguite un test d’invio e richiamate il mailing sul vostro smartphone per controllare.

La personalizzazione è corretta?
Per controllare la personalizzazione in una email di prova, gli indirizzi email cui inviate il test devono essere presenti nella lista dei destinatari. Un’altra possibilità è provare la personalizzazione con i dati del destinatario nell’anteprima dei vostri mailing.

I link di tracciamento (tracking) sono stati aggiornati?
Se usate i vostri link di tracciamento nelle vostre newsletter può essere necessario aggiornarli per distinguere le newsletter al momento della valutazione.


nessuna parola chiave
pubblicato: 20.08.2019

Tutti i post del Blog
%

Registratevi entro il 30.09.2021
e approfittate di un invio gratuito omaggio fino a 2.000 destinatari.

Registrazione gratuita