CSV Excel CSV
Blog

Automazione del marketing con rapidmail

image

Automazione del marketing: uno strumento utilissimo, ma come funziona?

L’automazione del marketing, chiamata spesso anche follow-Up email, autoresponder o triggermail, consiste nell’invio automatizzato di email in date prestabilite in base alle caratteristiche dei destinatari. Questo genere d’invio permette di perseguire obiettivi di mercato e di marketing come l’incremento dei profitti, acquisizione di nuovi clienti, riduzione dei costi o di aumentare il grado di fidelizzazione.

Un mailing automatico deve essere creato una sola e unica volta. Le premesse d’invio sono controllate quindi per ogni destinatario, vale a dire, ogni destinatario dovrà essere raggiunto in specifiche date che rappresentino il momento più adatto, ad esempio nel giorno del suo compleanno.

Quali sono i vantaggi dell’invio automatico di email?

Un mailing automatico deve essere creato una sola e unica volta. Dopo la definizione delle condizioni e delle premesse d’invio, quest’ultimo avviene in seguito in modo automatico, senza che ciò richieda alcun investimento di tempo o di ulteriore lavoro.

Ogni momento d’invio è stabilito individualmente in precedenza in rapporto all’indirizzo e destinatario, ciò permette la consegna dell’email nella data più adatta. In questo modo la rilevanza riguardo al destinatario aumenta in maniera significativamente maggiore. Ciò si riflette in un tasso di apertura e di click superiore così come, parallelamente, in una riduzione delle cancellazioni.

Come sopra già menzionato, saranno raggiunti così anche gli obiettivi di marketing. Un’email con gli auguri di buon compleanno oppure contenente utili informazioni riguardanti un prodotto acquistato di recente ha come risultato la soddisfazione e la fidelizzazione del cliente. L’invio automatizzato presenta altri vantaggi ancora, come il risparmio di risorse che produce una riduzione dei costi del vostro marketing via email.

Come posso utilizzare in pieno il potenziale delle email?

Usate l’elevato tasso di apertura delle email e offrite ai vostri destinatari contenuti che si rivolgono direttamente a loro invitandoli così a una positiva reazione all’email. Nel caso dei mailing riguardo ai compleanni, un codice omaggio di abbuono allegato aumenta la probabilità che il destinatario effettui un acquisto. Create dei link nel mailing che colleghino ai vostri profili dei social network offrendo in tal modo al destinatario un’altra possibilità di rimanere in contatto.

Anche usando la segmentazione, potete ottimizzare ulteriormente i vostri mailing automatizzati. Suddividete le vostre liste di destinatari in gruppi di clienti e adattate i vostri mailing in modo appropriato e corrispondente in base ad essi. Quanto più le email saranno personalizzate e adattate ai destinatari, tanto più diventerà probabile una loro reazione positiva.

Non inviate troppi mailing, ciò è il motivo principale per cui avvengono le cancellazioni dalle newsletter. Potete aggirare questo rischio se, già al momento della registrazione da parte del destinatario, informate sulla quantità e frequenza delle email che saranno ricevute.

Per quali temi è più adatta l’automazione?

image

L’email di benvenuto è un esempio di standard riguardante i mailing automatici. Il suo invio avviene subito dopo che il destinatario si è registrato per l’invio di una newsletter.

Con i mailing di compleanno potete inviare ai vostri destinatari un messaggio di auguri di buon compleanno. Potete personalizzare le email rivolgendovi al destinatario tramite le formule di saluto direttamente con il suo nome.

Usate l’upselling, il cross-selling o l’after-Selling e proponete via email i relativi ulteriori prodotti e servizi che potrebbero interessare ai destinatari oppure con cui potrebbero estendere o integrare anche prodotti già acquistati.

Create email workshop oppure tutorial per l’uso dei vostri prodotti e inviatele in modo progressivo e regolare. È importante, contemporaneamente, informare in precedenza il destinatario del numero di email che riceverà e con quale frequenza.

I vostri clienti apprezzeranno una vostra email-promemoria che li informa ad es. della scadenza di validità del buono-sconto tra alcuni giorni.

Come posso creare un mailing automatico con rapidmail?

Potete creare un mailing automatico con rapidmail facendo click nella barra dei menu in alto alla voce “Automatizzazione” su “Nuovo mailing automatico”. Potete scegliere infine se creare un “Mailing di benvenuto”, un “Mailing annuale” in una data definita oppure un “Mailing singolo” specifico in date particolari in relazioni alle caratteristiche dei destinatari.

image

Assegnate in seguito un nome al vostro mailing e scegliete i destinatari o il segmento. Infine stabilite le condizioni dello start.

Ecco un esempio:

Volete ricordare a un cliente con un promemoria che il suo ultimo ordine risale a 5 mesi prima e che è disponibile un buono-sconto quale accredito con il fine di invogliare a un nuovo acquisto. A tal fine, importate la vostra lista di destinatari in cui è stata salvata per ciascun destinatario la data dell’ultimo ordine in una colonna extra e sincronizzatela con il vostro shop-sistema. Nelle premesse di start potete scegliere ora il campo corrispondente.

image

Quando avrete definito le premesse di start, potrete vedere visualizzati direttamente quanti risultati sono stati trovati e quante date sono state individuate. Con un click su “Avanti” potete ora creare il vostro mailing come sempre. Usate il nostro Editor per fare le modifiche che desiderate e creare il mailing secondo le vostre esigenze o usate i nostri modelli predefiniti.

Con un click su “Salva questo mailing” terminate infine tutto il processo. Tornate, infine, alla panoramica, dove potete quindi attivare il mailing creato.

Un consiglio ancora riguardo a un invio di una serie di email

L’automazione è usata spesso per far pervenire una serie di email ai destinatari in seguito alla loro registrazione. Per attivare ciò, definite semplicemente diverse automatizzazioni del tipo “Mailing di benvenuto”. Potete quindi stabilire per ogni mailing un altro momento d’invio specifico, ad esempio il primo mailing potrebbe essere inviato 5 minuti in seguito alla registrazione del destinatario, il secondo un giorno dopo e un altro ancora dopo dieci giorni.

Avete domande da porci sull’automazione del marketing oppure avete bisogno della nostra assistenza per la creazione del mailing? Non esitate dunque a mettervi in contatto con il nostro servizio di assistenza.



Tutti i post del Blog
%

Registratevi entro il 30.09.2017
e approfittate di un invio gratuito omaggio fino a 2.000 destinatari.

Registrazione gratuita