CSV Excel CSV
Blog

Segmentazione per la riduzione della dispersione pubblicitaria delle vostre campagne

A causa della diffusione dei messaggi pubblicitari, risulta sempre più difficile evitare le dispersioni dovute al raggiungimento di target estranei a quelli d’interesse. Nel marketing via email il numero dei destinatari che non appartiene al gruppo target dell’azione di marketing, comparato con quello di altri supporti pubblicitari come ad esempio cartelloni, televisione, quotidiani, è tuttavia relativamente piccolo. Ciò dipende dal fatto che i destinatari grazie al contatto attraverso Opt-in devono esprimere in precedenza in modo chiaro la loro approvazione. Ciò dipende, inoltre, dalla possibilità di segmentare i destinatari in modo ottimale con semplici mezzi.

image

Vantaggi della segmentazione

Come già accennato, è possibile ridurre la dispersione pubblicitaria usando la segmentazione. Quanto più potete limitare il gruppo target, si riduce, infatti, la probabilità di indirizzare il messaggio pubblicitario a destinatari per i quali esso è poco importante. Il risultato è una più elevata reazione da parte dei clienti neper quanto concerne i tassi di click e di acquisto.

La segmentazione influisce inoltre positivamente anche sui costi, il messaggio pubblicitario è rivolto, infatti, a un minore numero di persone in modo da ottenere lo stesso tasso di reazione, come per un contatto non filtrato. Minore è il numero di persone da contattare, minori saranno, parallelamente, i costi delle attività di marketing.

image

Caratteristiche della segmentazione

I criteri con cui segmenterete il vostro gruppo target dipende in gran misura dal settore, dalle caratteristiche di segmentazione e dallo stesso gruppo target. Nel caso di un’azienda che commercializza ad esempio con un prezzo unico, non è certamente sensato segmentare in base al prezzo. Considerando un assortimento con una gamma di prezzi, alti e bassi, una segmentazione in base al reddito sarebbe invece efficace, sempre che si disponga d’informazioni al riguardo.

Le caratteristiche più frequenti con cui si procede alla segmentazione, sono nel settore commerciale rivolto ai consumatori, B2C, il sesso, l’età e gli interessi. Sono spesso anche importanti alcuni criteri di segmentazione come residenza, attività, professione, stato civile e alcune differenziazioni tra compratori e non compratori, acquirenti che acquistano pochi o molti prodotti.

Nel settore B2B “Business to Business” i criteri dati per la segmentazione sono il campo, la grandezza dell’azienda, tipo di organizzazione dell’impresa, il giro d'affari (Clienti A, B, C).

Come procedere

Una volta che avrete definito il vostro gruppo target nel modo più preciso possibile, potrete suddividerlo in segmenti singoli. I segmenti devono presentare in successione tra essi il più alto grado di differenziazione possibile, le persone, oppure le aziende nei segmenti dovrebbero risultare parallelamente il più possibile omogenei all’interno dei segmenti. 

image


Un esempio: gestite un negozio di abbigliamento per uomo e donna. In questo caso è opportuno suddividere il gruppo target in due segmenti, uno relativo all’abbigliamento maschile e un altro a quello femminile e indirizzare messaggi pubblicitari specifici.

Controllate in modo attento e dettagliato l’informazione che avete già a disposizione riguardo al vostro gruppo target e quali informazioni con costi ridotti potete ottenere. Decidete infine se in base a tali informazioni sia opportuno e utile eseguire una segmentazione riguardo ai vostri obiettivi di mercato.

Quanto più informazione possedete riguardo al gruppo target, tanto meglio potrete segmentarlo e in tal modo rendere più efficace e mirata la vostra azione pubblicitaria.

Con rapidmail la segmentazione funziona così

Nel menu rosso in alto, usando il menu Drop-Down selezionate “Destinatari” e scegliete “Gestire segmenti”. In alto a sinistra potete scegliere la lista di destinatari per i quali volete inserire un segmento. Fare click, in seguito, sul pulsante “Creare segmento per l’elenco di destinatari”.

image


Il passo seguente è quello di assegnare un nome e una descrizione al segmento. È importante assegnare un nome ben scelto e chiaro e che la descrizione sia il più precisa possibile.

Saranno infine scelte le condizioni per la segmentazione. Un esempio: volete selezionare ed estrarre dalla vostra lista di destinatari tutte le donne che siano nate prima del 1990. Ciò implica che nella vostra lista il sesso e la data di nascita dei destinatari siano stati già memorizzati. Scegliete il sesso come prima condizione dal menu Drop-Down e definitelo subito come (=) „donna“. Inserite altre condizioni “Data di nascita”, “nato prima del” – „01.01.1990“. Collegate le condizioni con un collegamento “e”. Attivate la condizione con un click su “Salva”.

image


Controllate se la vostra segmentazione ha funzionato correttamente, tornando indietro e facendo click sulla lista dei destinatari e scegliete il segmento creato a destra usando la tabella nel campo Drop-Down. Controllate se le informazioni necessarie dei destinatari corrispondono ai criteri. All’invio di un mailing sono selezionabili sia l’intera lista di destinatari, sia i singoli elementi.

Nel caso abbiate domande sulla segmentazione dei destinatari con rapidmail oppure sia necessario aiuto riguardo alle vostre liste di destinatari, contattate senza indugio il nostro servizio di assistenza.


nessuna parola chiave
pubblicato: 30.03.2017

Tutti i post del Blog
%

Registratevi entro il 30.09.2021
e approfittate di un invio gratuito omaggio fino a 2.000 destinatari.

Registrazione gratuita