CSV Excel CSV
Blog

Accedere in soli 6 passi all’indice dei contenuti delle newsletter

In caso di mailing lunghi e complessi il vero messaggio spesso non arriva adeguatamente a destinazione. I contenuti importanti non risultano subito visibili e i destinatari sono confusi dalle tante informazioni e dalla ridondanza. Sconsigliamo pertanto newsletter che siano troppo lunghe ma sappiamo anche che a volte è difficile evitare che i mailing abbiano una ricchezza di contenuti. Affinché anche in tali casi il vostro mailing sia comunque efficace, è necessario che vi occupiate della struttura e della chiarezza. Vi mostriamo come farlo!

Attenzione!
Gmail e Apple iOS non supportano o solo insufficientemente le ancore!

1. Usate diversi tipi di titoli
Strutturate i vostri contenuti in paragrafi adeguati e date a essi titoli e sottotitoli. Per una visualizzazione uniforme dei titoli offriamo delle headline in html predefinite (chiamate h-tag). Nell’Editor di rapidmail si trovano nel menu “drop-down” alla voce “formato”. Scegliete tra “Titolo 1” per titoli normali e “Titolo 2” per titoli intermedi.

2. Date a ogni paragrafo il proprio campo di testo
Con la ripartizione del testo in diversi paragrafi e usando una formattazione adatta, dotate la vostra newsletter di struttura e chiarezza. Potete, inoltre, semplicemente correlare le marcature di rinvio per la connessione del link all’indice dei contenuti (vedi i passi seguenti) a un campo di testo.

3. Correlate il vostro campo di testo a una “ancora”
Nell’Editor di rapidmail, accanto al vostro mailing, trovate a sinistra i singoli elementi che potete inserire. Scegliete l’”ancora” e trascinatela sul punto desiderato che volete collegare tramite link nell’indice dei contenuti. Date all’ancora un nome espressivo e adeguato, in modo da conservare la vista d’insieme.

4. Create l’indice dei contenuti all’inizio del mailing
Offrite ai vostri destinatari una panoramica riguardo a tutto ciò che sarà il contenuto della newsletter e collegate i singoli paragrafi, in modo che ogni lettore potrà accedere con un click al paragrafo ai contenuti che gli interessano. Guidate i vostri lettori al vostro indice dei contenuti. Ecco un esempio di richiamo introduttivo adatto al tema: “Ecco gli argomenti di questa newsletter”, oppure: “Nella newsletter di oggi si tratta di… ”.

5. Create dei link di collegamento nell’indice dei contenuti
Collegate i singoli titoli del vostro indice dei contenuti con un’ancora specifica. Marcate per ciò il testo e fate click su “Crea/modifica link” nel menu drop-down “Tipo link” su “Ancoraggio in questa pagina”. Scegliete alla voce “Scegli ancora” il tipo di ancora che preferite.

6. Controllate il grado di usabilità
Raggruppate  i contenuti in modo razionale e adatto, è importante. Un indice dei contenuti poco chiaro compromette la voglia di continuare a leggere. Controllate se l’indice dei contenuti rinvia sul punto corretto, alla voce giusta. La distanza tra i singoli link deve essere sufficiente affinché i destinatari che usano dispositivi mobili possano fare click agevolmente con le dita.


nessuna parola chiave
pubblicato: 27.01.2016

Tutti i post del Blog
%

Registratevi entro il 30.09.2021
e approfittate di un invio gratuito omaggio fino a 2.000 destinatari.

Registrazione gratuita